Seleziona una pagina

I MILLENNIALS E IL LORO STILE DI VITA

Conoscere, approfondire e avvicinarsi ai Millennials al fine di progettare una strategia di marketing adatta a loro

Generazione Y, Millennial Generation, Generation Next, Net Generation. Questi nomi possono essere racchiusi, tutti insieme, sotto un’unica etichetta: i Millennials. Se vi state chiedendo i millennial chi sono ed il millennial significato, la risposta è semplice: è la generazione di tutti coloro nati fra i primi anni ’80 e l’anno 2000 e, per essere precisi, tra il 1981 ed il 1996. È la generazione nata e cresciuta parallelamente all’innovazione digitale, forse la rivoluzione più importante in ambito tecnologico. Parliamo, quindi, di persone che, rispetto alle precedenti generazioni hanno una innata familiarità con i Media, la comunicazione e le nuove tecnologie digitali. Sono fan dello scambio e del commercio. Ma cosa molto più importante, è la generazione di coloro che vivono in una “società liquida” (Zygmunt Bauman) caratterizzata da relazioni umane superficiali, incertezza, problemi d’identità e consumismo. 

Proprio su questi ultimi due aspetti, fortemente interconnessi l’un all’altro, c’è bisogno di soffermarsi. Infatti, il sociologo Bauman afferma che il ‘Millennial’, in questa vita liquida, ha bisogno di standardizzarsi adattandosi agli schemi comuni, ma si sente chiaramente frustrato se non riesce a mimetizzarsi, a sentirsi come gli altri.

In una società che vive per il consumo, tutto si trasforma in merce, compreso l’essere umano alla ricerca di una sua identità. 

millennials

Le esigenze dei Millennials nella vita di tutti i giorni 

Un’analisi dei comportamenti d’acquisto di nativi digitali

Questi giovani nativi digitali affrontano la vita in maniera inevitabilmente diversa dai loro genitori. 

Una delle loro caratteristiche è l’ambizione: desiderano cambiare continuamente i loro progetti, le loro aspettative, puntando sempre al nuovo. Per loro non è il possesso di qualcosa ciò che conta, quanto piuttosto l’utilizzo temporaneo, di breve durata, di oggetti di desiderio, che vanno continuamente rinnovati. 

Se dovessimo descrivere i comportamenti d’acquisto dei Millennials, potremmo dire che, al di là di quello che generalmente si pensa, sembrano essere dei consumatori consapevoli. I Millennials non acquistano in maniera compulsiva il primo oggetto che trovano, ma ragionano, valutano e selezionano il prodotto ritenuto da loro migliore, il più opportuno e conveniente. 

Basti pensare all’organizzazione di un viaggio. I Millennials sono i primi ad andare a caccia di offerte, sconti e voucher che permettano loro una splendida vacanza al miglior prezzo possibile. 

millennials viaggio

Sono ragazzi abituati a guadagnarsi il proprio denaro, per quel che si può, in una società che offre limitate opportunità di lavoro. Lo conservano, poiché hanno una spiccata sensibilità nei confronti del risparmio e poi lo utilizzano per il loro desiderio più grande, quello più costoso. 

Ogni qualvolta decidano di procedere ad un acquisto, hanno bisogno di un giudizio esterno e pertanto condividono, col partner, con amici stretti e parenti. Vogliono costruirsi un’identità, far parte di un gruppo, e solo attraverso l’apprezzamento dell’altro nei loro confronti (sia per il prodotto acquistato, sia per la personalità che il prodotto fa acquisire loro) riescono a sviluppare un’autostima forte. È questo che permette di vivere l’acquisto con maggior consapevolezza e intensità. 

Inoltre, sempre più frequentemente, il giovane Millennial alla ricerca di un’identità si affida a personaggi ‘famosi’ nella società al fine di poter trovare il suo stato di serenità, quella sensazione di felicità che gli permette di sentirsi considerato, dagli altri e da se stesso.

Al giorno d’oggi, infatti, prodotti, brand e servizi sono presentati, illustrati e sponsorizzati da queste nuove figure che popolano i social network più famosi. Parliamo degli Influencer, dei Bloggers e dei Youtubers, tutti personaggi che, appunto, influenzano, si fanno esempio e stimolano l’acquisto.

Spinti dalle mode e dai trend del momento, il consumatore non può che avvertire soddisfazione nell’acquistare prodotti consigliati da personaggi di rilievo; questo meccanismo fa in modo che l’individuo si senta ‘in’, al passo con la società e di far parte di un grande gruppo. 

millennials social

Quale può essere, quindi, una strategia di marketing efficace che permetta di avvicinarsi sempre più a questi giovani digitali? 

I concetti chiave da prendere in considerazione per impostare delle strategie efficienti

In quanto nati con un talento insito per la tecnologia e per Internet, i Millennials sono considerati come la prima generazione tecnologica per eccellenza. È una generazione che usa il mobile senza sosta ed è sempre connessa. Internet è per loro uno sfogo, una sorta d’intrattenimento; è anche fonte di informazione, un modo grazie al quale arricchirsi, imparare e formarsi; ma è soprattutto un punto di riferimento nel momento in cui c’è il bisogno di risolvere esigenze quotidiane. 

Sono giovani che hanno un bisogno crescente di sperimentare nuove cose e sono sempre aperti ad ogni tipo di cambiamento. Per fare un esempio, i Millennials hanno così tanto apprezzato l’entrata di nuovi prodotti ECO-FRIENDLY e BIO sul mercato che è nata in loro una vera passione per questo settore di mercato. Anche l’ambito Hi-Tech, quello della nuova tecnologia, è oggetto di grande amore. 

Diventa fondamentale, quindi, che le aziende concentrino tutte le loro energie e le loro idee al fine di poter individuare e capire come poter dare nuovi stimoli d’acquisto riguardo ai nuovi e ai più abitudinali prodotti commerciali.

Sarebbe interessante, allora, che piccole e grandi aziende tenessero conto di alcune keywords interessanti. 

‘Novità’ è sicuramente uno dei concetti chiave più importanti nell’ambito del marketing. Di conseguenza, gli obiettivi diventano valorizzare, innovare e proporre continuamente e in mille maniere differenti prodotti già esistenti sul mercato. 

Il secondo concetto chiave, invece, è ‘attenzione al prodotto’. L’azienda deve proporre freschezza e qualità ma allo stesso tempo deve saper inquadrare il contesto e individuare il canale giusto nel quale pubblicizzare e illustrare un prodotto, ragionando anche sulle differenti fasce d’età. Come?  Realizzando continue ricerche di mercato è possibile analizzare e scoprire quale piattaforma è più frequentata da una determinata fascia d’età. Solo successivamente allo studio di queste ricerche, la pubblicizzazione dei prodotti in base a età e piattaforme sarà sicuramente più efficace. 

Infine, una terza keyword è ’Influencer marketing’, ad oggi considerata come una delle strategie più vincenti in ambito commerciale. È un’attività impossibile da tralasciare, soprattutto in una società che vive d’insicurezza, che ha bisogno del parere dell’altro e che necessita di un punto di riferimento per sentirsi parte della comunità e crearsi finalmente una propria identità. 

Non sempre è facile trovare l’influencer giusto che pubblicizzi un prodotto nella maniera più appropriata, per questo esistono aziende specializzate che aiutano i brand a individuare gli influencer più importanti del momento, nonché quelli più a stretto contatto con lo stesso settore del prodotto da pubblicizzare. Parliamo di una tattica fondamentale al fine di ‘targettizzare’ meglio il contesto nel quale il prodotto verrà illustrato.